Codice etico,
politica integrata e anti corruzione

Il regime di responsabilità amministrativa previsto a carico delle persone giuridiche, società ed associazioni

In data 8 giugno 2001 è stato emanato il Decreto legislativo n. 231, recante “Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica”, che ha introdotto nell’ordinamento giuridico italiano un regime di responsabilità amministrativa (assimilabile sostanzialmente alla responsabilità penale) a carico degli enti (da intendersi come società, associazioni, consorzi, ecc., di seguito denominati “enti”) per reati tassativamente elencati e commessi nel loro interesse o vantaggio.

L’adozione del modello di organizzazione, gestione e controllo diventa esimente della responsabilità amministrativa dell’ente
Istituita la responsabilità amministrativa degli enti, l’art. 6 del Decreto e – per i soggetti sottoposti all’altrui direzione – l’art. 7 stabiliscono che l’ente non ne risponde nel caso in cui dimostri di aver adottato ed efficacemente attuato, prima della commissione del fatto, “modelli di organizzazione, di gestione e controllo idonei a prevenire reati della specie di quello verificatosi”, e di aver istituito un organo di controllo interno, col fine di prevenire la commissione dei reati indicati.

Na.Gest. Global Service S.r.l.  ha adottato tale modello, sensibile all’esigenza di assicurare condizioni di correttezza e trasparenza nella conduzione degli affari e delle attività aziendali, a tutela della propria posizione ed immagine, delle aspettative dei propri azionisti e del lavoro dei propri dipendenti, e consapevole dell’importanza di dotarsi di un sistema di controllo interno idoneo a prevenire la commissione di comportamenti illeciti da parte dei propri amministratori, dipendenti, rappresentanti e partner d’affari, affinché tengano comportamenti corretti e lineari nell’espletamento delle proprie attività, tali da prevenire il rischio di commissione dei reati previsti dal decreto stesso.

ANTI-BRIBERY MANAGEMENT SYSTEMS

UNI ISO 37001:2016

In conformità ai nuovi standard definiti dalla Norma Internazionale UNI ISO 37001:2016 – Anti-bribery management systems, che “specifica i requisiti e fornisce una guida per stabilire, mettere in atto, mantenere, aggiornare e migliorare un Sistema di Gestione per la Prevenzione della Corruzione”,

Na.Gest. Global Service S.r.l., al fine di prevenire fattispecie che potrebbero concretizzarsi in reati potenziali e/o reali di corruzione, si è dotata di un modello di gestione volontario, conforme alla norma, definendo all’interno del proprio Manuale del Sistema di Gestione per la Prevenzione della Corruzione tutto quanto opportuno per implementare tale sistema.

Il Sistema di Gestione per la Prevenzione della Corruzione è volto a garantire comportamenti basati su criteri di correttezza, lealtà e integrità morale e costituisce, insieme alle segnalazioni, un ulteriore elemento del progetto strategico di sicurezza dell’azienda.

La società, infatti, favorisce, incoraggia e consente di segnalare, in buona fede o sulla base di una ragionevole convinzione, atti di corruzione tentati, presunti ed effettivi oppure qualsiasi violazione o carenza relativa al Sistema di Gestione per la Prevenzione della Corruzione.

Tutte le segnalazioni possono essere rivolte al Responsabile del Sistema per la Prevenzione della Corruzione, anche in forma anonima, e vengono trattare in via confidenziale, al fine di proteggere l’identità di chi segnala e degli altri soggetti coinvolti e/o menzionati nella segnalazione.

È vietata qualsiasi tipo di ritorsione a carico di coloro che effettuano le segnalazioni, e la società si impegna a proteggere coloro che effettuano la segnalazione.

Na.Gest. Global Service S.r.l., a tal fine, mette a disposizione personale qualificato che possa indirizzare, in maniera competente, su cosa fare nel caso in cui ci si trovi di fronte ad un sospetto o ad una situazione che potrebbe comprendere atti di corruzione e, inoltre, si impegna ad erogare periodiche sessioni di informazione.

Tutte le segnalazioni possono essere inoltrate:

– Posta elettronica: ISO37001@navarragestioni.it

– Posta ordinaria: Via Achille Grandi 5/A (20017) Rho – Milano

 

Il Responsabile del Sistema di Prevenzione della Corruzione provvedere alla registrazione di tutte le segnalazioni e nel caso in cui lo ritenga opportuno, ancora prima di decidere come affrontare la Segnalazione, provvede a comunicarla all’Amministratore Unico, al fine di valutare i fatti noti e la potenziale gravità della questione. Nel caso non si abbiano informazioni sufficienti per arrivare ad una decisione, verranno programmate indagini specifiche in merito all’oggetto della segnalazione.

Sul sito aziendale www.navarragestioni.it è disponibile la Politica della Prevenzione della Corruzione, il Codice Etico e Modello Organizzativo, che Vi chiediamo cortesemente di visionare.

 

Rho, lì 02/12/2020

SEDE LEGALE DI RHO MILANO

Via Achille Grandi 5/A
(20017) Rho – Milano
Tel. +39 02 49496299
Fax +39 02 37921047
milano@navarragestioni.it

SEDE OPERATIVA DI ROMA

Via dei Villini, 3/A
(00161) Roma
Tel. +39 06 802161
Fax. +39 06 8085361
roma@navarragestioni.it